Vigilia della trasferta di Trapani e mister Filippini risponde alla domande della stampa. La squadra lunedì sera non ha ripetuto la bella gara di Castellammare, perché? “Purtroppo, in tutta la stagione stiamo facendo una bella partita e poi, subito dopo, una brutta. E’ evidente che il gruppo non ha problemi solo sul piano tecnico, ma anche mentale”.

Cosa aspettarsi a questo punto del campionato. “Siamo dei professionisti ed abbiamo un campionato e dei contratti da onorare.  Il nostro dovere é quello di dare sempre il massimo, in ogni partita ed a tutti gli allenamenti.  Dobbiamo essere da esempio anche per i ragazzi provenienti dalle giovanili che sono con noi”.  I nostri giovani, da qui alla fine, ne vedremo altri? ” Ci sono tre Primavera aggregati alla prima squadra, a Trapani verranno Nunziatini e Fremura. È chiaro che per loro é la prima volta con i grandi, non tra pari età . Non dovremo “bruciarli”, ma se ci sarà l’occasione siamo pronti a valutarli in campo. Coppola e Pallecchi sono invece abituati ad allenarsi con la prima squadra e conoscono l’ambiente”. Sulla gara di domani: “Il Trapani ha un allenatore esperto della categoria. Ci dovremo attndere un loro atteggiamento aggressivo. Noi, come detto, dovremo mettere il massimo in campo. Loro sono penultimi e noi dietro. Vorrremmo cercare almeno di non chiudere all’ultimo posto, ed in quest’ottica é uno scontro diretto per provare ad avvicinarli”. (p.nacarlo)