Vigilia del match interno con lo Spezia e mister Antonio Filippini presenta la partita degli amaranto ai media: “Anche domani ce la dobbiamo giocare. La squadra sarà rimaneggiata perché abbiamo diversi infortunati e ci saranno molti ragazzi della Primavera tra campo e panchina. Sono convocati, ma in dubbio, Marsura, Mazzeo e Porcino, tutti per problemi muscolari. Agazzi non ce la fa a recuperare. Si sono uniti dei giovani come Bellandi e  Haoudi, alcuni sono alle prime esperienze ed altri non hanno mai giocato con gli adulti, è evidente che mancano un po’ di personalità e fisicità”.
Sul piano tattico che gara ci attende. “Sarà una partita simile a quella di Venerdì scorso, cercheremo di fare il possibile per limitarli e poi ripartire. Non voglio illudere nessuno, è chiaro che non mi aspetto tante palle-gol per noi”.
L’avversario. “Lo Spezia, dopo il Benevento è forse la squadra più forte del campionato. Non solo come individualità ed organico, ma anche come gioco”. (p.nacarlo)