Vigilia della trasferta al “Piola” di Vercelli e mister Alessandro Dal Canto risponde alle domande della stampa. L’analisi parte dal post Pontedera: “Ho detto che è stata la miglior gare giocata in casa per quello che è successo durante il match. Loro erano tutti chiusi dietro, ma noi siamo restati sempre uniti mantenendo una percentuale di possesso palla nettamente maggiore. L’unico difetto è stato di non aver concretizzato. Con la Giana Erminio avevamo sbloccato, con il Pontedera no. Questa l’unica differenza”.
Sul match di domani: “Incontriamo una squadra che sta bene ed ha un suo modo di giocare ben delineato. Cercheranno di aggredirci e non farci ragionare, facendoci giocare male. Noi dovremo metterci le nostre qualità e poi vedremo che succede”. Sulla solita incertezza societaria: “Mi ripeto, noi dobbiamo pensare solo a fare del nostro meglio ed a mettere tutto sul campo di gioco restando sempre concentrati”. Davanti sono evidenti i problemi a causa dei tanti infortunati: “Abbiamo Mazzeo e Murilo, partiranno loro, poi vedremo”.
Dubbi a centrocampo? “Ci sarà Haoudi con Agazzi, poi valuterò quali scelte fare. Bussaglia è in crescita”.
Domani si giocherà su un campo sintetico allentato da neve e pioggia: “Quello del clima non penso sia un problema. Sul sintetico la neve verrà spalata, poi reggerà benissimo”. (p.nacarlo)