Vigilia della trasferta di Pistoia e mister Dal Canto risponde alle domande della stampa. Il Livorno torna in campo dopo una settimana di stop per il rinvio di Vercelli: La settimana di sosta ci é servita per recuperare elementi importanti come Marsura e Barken che saranno convocati domani. Sul campo di Borgo abbiamo lavorato bene con la giusta intensità”.

In un momento di grave difficoltà societaria, la squadra riesce ad essere la nota più positiva di questa prima parte di stagione: “Noi siamo direttamente interessati a quello che succede dal punto di vista societario. La preoccupazione più grossa deriva dal fatto che si avvicina la data decisiva per le nostre sorti. Noi siamo stati sempre inappuntabili mettendoci il massimo impegno, ma penso e temo che, domani, il primo pensiero dei ragazzi non sarà, come dovrebbe essere, alla Pistoiese. É una cosa umana e lo capisco perché la scadenza é dietro l’angolo: se i pagamenti saranno fatti tireremo un sospiro di sollievo, altrimenti si potrebbe avvicinare l’estromissione dal campionato. Dispiacerebbe per il blasone del Livorno Calcio,  per la sua storia e soprattutto per i dipendenti che resterebbero senza lavoro. Tutti lavorano per noi e con noi. Questo é bruttissimo e distoglie la nostra attenzione dal lavoro sul campo. Noi faremo il massimo come abbiamo sempre fatto, ma é evidente che il nostro primo pensiero domani non sarà alla partita. Dal 4 settembre ci hanno rassicurato tantissimi dirigenti, ma fatti concreti: zero. Non abbiamo nemmeno una fideiussione  regolare a coprirci. Viviamo con le paure di ogni lavoratore ed accanto a noi ci sono persone bravissime come massaggiatori, magazzinieri ed altri membri dello staff che lavorano senza essere pagate. A loro dobbiamo un grandissimo grazie. Siamo ad un momento limite di tutto, perchè la scadenza del 16 é vicina. Penso che essere estromessi dal campionato ancora prima del Natale, sia la fine più becera che possa toccare ad una squadra gloriosa come il Livorno. Rimandare continuamente non va bene, Lunedi sera ne abbiamo già 14”.

Andando sul piano tecnico, sta piacendo Bussaglia: “Bussaglia non è ancora al massimo. Ma riesce a darci sostanza ed equilibrio in mezzo al campo. Noi abbiamo tante qualità tecniche. Con calciatori come lui mettiamo anche quantità”.

Sulla Pistoiese: “La classifica non mente mai, sarà  una gara tra due squadre che devono mantenere la categoria.  Abbiamo piu’ o meno gli stessi punti. Sarà una gara equilibrata. Cercheremo di restare concentrati solo su quello che c’è da fare in campo”. (P.Nac)