Integrity Tour a Livorno

E’ ripartito da Livorno, l’Integrity Tour della Lega Pro,  progetto messo in campo dalla Lega Pro con l’ausilio di Sportradar e la collaborazione di ICS.
Sono confronti sul territorio per formare ed informare i club sul match-fixing attraverso incontri con i protagonisti in campo ed i dirigenti delle squadre.
Alla riunione hanno partecipato Emanuele Paolucci, Vicesegretario Lega Pro e referente Integrity Lega Pro, Marcello Presilla, Responsabile per l’Italia di Sportradar e Francesco Massucci, ICS.

“La Lega Pro è impegnata da anni in attività di formazione e informazione sul territorio contro il match fixing- dichiara Gabriele Gravina, Presidente Lega Pro – attraverso il supporto di Sportradar, la nostra agenzia per il monitoraggio internazionale dei mercati delle scommesse.
Attraverso un’attività capillare sul territorio che prevede incontri con le  nostre squadre, forniamo formazione  a coloro che operano nel calcio, dai giocatori delle prime squadre, ai settori giovanili, dai dirigenti allo staff tecnico per dare loro l’adeguata preparazione sui rischi e sui pericoli legati al calcioscommesse”.

“Come unica banca pubblica italiana leader nel finanziamento all’impiantistica sportiva- afferma il Commissario Straordinario dell’Istituto per il Credito Sportivo Paolo D’Alessio – siamo da sempre sostenitori di iniziative che producono valore e accrescono sempre più il grado di consapevolezza di atleti, tecnici e dirigenti attorno al fenomeno del calcioscommesse. L’importanza di un solido e sano contesto – prosegue D’Alessio –  è ciò verso cui il nostro Istituto pone da sempre un’attenzione particolare. Crediamo fermamente in questo progetto e nei valori che si prefigge di preservare, perché la cultura dell’integrità, la credibilità e l’affidabilità dei soggetti coinvolti è indispensabile per sostenere l’economia e lo sviluppo del calcio”.

Potrebbe interessarti anche

Leave a Reply